COS’E’ UNA COMUNITA’ ALLOGGIO

Con  l’evoluzione  del  pensiero  psichiatrico  e  dei  modelli  operativi, dal  periodo  manicomiale  ad  oggi,  sono  sorte  delle  “strutture  residenziali” con finalità terapeutiche –  riabilitative e tra esse le Comunità Alloggio.

La  Comunità  Alloggio  è  una  struttura  di  piccole  dimensioni  che ospita  un  numero  ristretto  di  pazienti  con  disagio  psichico  (10  unità),  che scelgono   la   Comunità   come   luogo   di   vita   alternativo   all’ambiente   di provenienza  (familiare  e  non)  spesso  non  sufficientemente  adeguato  a contenere e arginare le problematiche relative al proprio disagio.

In  essa  il  paziente  ha  la  possibilità  di  “sperimentarsi”  nella  sua quotidianità in termini di: tempo, spazio, relazioni e regole, avvalendosi di interventi  assistenziali, farmacologici, riabilitativi e psicoterapici.

Il fattore spazio su cui il paziente “si sperimenta” è inteso sia come personale   (letto,   comodino,   armadio,   stanza   scelta),       sia   condiviso (soggiorno,  cucina,  laboratori  ecc.)  sia  esterno  alla  comunità  (  contesti territoriali).

Il   fattore   tempo   è   determinante   nel   percorso   riabilitativo   del paziente per   riappropriarsi di una corretta percezione temporale attraverso gli  atti  di  vita  quotidiana,  scanditi  dai  ritmi  della  Comunità  che  devono essere flessibili e capaci di modularsi ai bisogni dei pazienti.

Il  fattore  relazioni  interpersonali  prevede,  attraverso  un  adeguato supporto  degli  operatori  della  comunità,  di  avviare  il  paziente  verso  un processo di cambiamento aiutandolo ad acquisire nuove risorse personali e relazionali, che gli consentano di accedere a modalità di azione-interazione sociale diverse rispetto a quelle passate.

All’interno    del    percorso    comunitario    diventa    indispensabile l’acquisizione di norme e di regole sociali che garantiscono la convivenza in ambito familiare, in comunità e nel contesto sociale.

La  comunità  è  dunque  un  luogo  aperto  ove  la  persona  con  disagio psichico  sceglie  di  entrare  liberamente,  dove  trova  attenzione  al  proprio mondo   interno   ed   acquisisce   strumenti   e   modalità   che   favoriscono   il benessere interiore e la sua totale reintegrazione sociale.